Home > Uncategorized > USURA, NESSUNO VENGA LASCIATO SOLO

USURA, NESSUNO VENGA LASCIATO SOLO

L’episodio avvenuto qualche giorno fa nel nostro Municipio nel quartiere Delle Vittorie, che ha visto come protagonista un giovane imprenditore prima brutalmente malmenato in strada da una banda di strozzini in pieno giorno e poi sequestrato dagli stessi per alcune ore, dimostra quanto sia diventato preoccupante il fenomeno dell’usura nella nostra città. Fenomeno, questo, che rischia di essere pericolosamente alimentato proprio dalla crisi economica.

D’altronde, i primi a farne le spese sono proprio le famiglie povere, alle prese con la riduzione dei propri redditi, e le microimprese, in difficoltà con la riduzione dei consumi e l’accesso al credito.

Secondo un recente studio di Confesercenti, ‘Rapporto SOS Imprese’, nel 2009 sarebbero stati ben 28 mila i commercianti del Lazio vittime di usura, ossia il 34,8% del totale. Un dato preoccupante che risulta in crescita rispetto agli anni precedenti e che nel Lazio si concentra proprio in alcune città come Roma, Latina e Frosinone.

Il futuro non lascia ben sperare anche perchè i recenti  provvedimenti assunti in materia economica, sia a livello nazionale che locale, rischiano di aggravare nei prossimi mesi tale problema che è già fortemente presente nei  quartieri della città caratterizzati da un’elevata  presenza di  attività commerciale e artigianale.

Credo che sia importante che le istituzioni più vicine ai cittadini, come i municipi, si attivino  fin da subito per dare risposte ai problemi sociali che nei prossimi mesi saranno alimentati dalla crisi e dalle inadeguate e dannose risposte fornite finora a livello nazionale e locale, aprendo anche vere e proprie “vertenze” nei confronti dei livelli istituzionali più alti , affinché in questa pesante crisi economica nessun venga ‘lasciato da solo’, soprattutto coloro che sono stati risucchiati nel vortice di questo fenomeno criminale che è rappresentato dall’usura.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: