Archivio

Archive for settembre 2010

NOMADI, BARBERA (PRC-FED. SINISTRA):”BASTA CON L’IPOCRISIA DEL CENTRODESTRA”

25 settembre 2010 Lascia un commento

Testo e foto tratti da RomaNotizie  (www.romanotizie.it)

NOMADI, BARBERA (PRC-FED. SINISTRA):"BASTA CON L'IPOCRISIA DEL CENTRODESTRA"

23 settembre 2010

“E’ veramente singolare, oltre che molto triste e contraddittorio, che il consigliere comunale di Roma, Ugo Cassone, si permetta ancora oggi di pronunciare le parole ’diritti umani’ e ’dignità dell’uomo’ per giustificare le sue aberranti idee in merito al popolo rom e agli immigranti. D’altronde non è un mistero che il suddetto consigliere del Pdl provenga da un’organizzazione tristemente nota per le sue posizioni politiche di estrema destra. L’unica vera ipocrisia è quella del centrodestra che continua, parlando impropriamente di legalità e accoglienza sociale, ad aizzare una vera e propria caccia etnica contro il popolo rom con il pretesto della presenza nelle suddetta comunità di persone dedite al furto o al borseggio. La verità è che la situazione riguardante la comunità dei rom viene ancora una volta utilizzata come falsa emergenza per mascherare le incapacità della Giunta Alemanno di risolvere i gravi problemi della città di Roma. Nel frattempo, le deportazioni dei rom nei campi attrezzati della città hanno avuto come unica conseguenza quella del sovraffollamento dei suddetti campi, con un pesante deterioramento delle loro condizioni igienico-sanitarie e di vivibilità e l’interruzione dei processi di integrazione sociale e scolastica che erano stati già avviati negli anni scorsi nella suddetta comunità. Altro che legalità ed accoglienza sociale, tali politiche discriminatorie e razziste rischiano di peggiorare la situazione di emarginazione di queste persone”.

E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente del Prc-Federazione della Sinistra.

ROMA: BARBERA (PRC-FDS), SPESE PER AULA GIULIO CESARE ANDAVANO EVITATE

25 settembre 2010 Lascia un commento

Roma, 22 set. (Adnkronos) – «Lo stato del decentramento a Roma con la Giunta Alemanno è ben rappresentata dal fatto che il Consiglio Comunale può permettersi il lusso di spendere ben 2,5 milioni per il rifacimento dell’Aula Giulio Cesare, dopo aver approvato un bilancio di lacrime e sangue per i suoi cittadini, mentre il nostro Municipio non si può neanche permettere di sostituire il proprio sistema di registrazione e amplificazione presente nell’ aula consiliare che, oltre ad essere obsoleto, è anche irreversibilmente danneggiato in alcune sue componenti essenziali»

È quanto dichiara Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio di Roma Capitale ed esponente del Prc-Federazione della Sinistra.

«Credo che in tempi di crisi economica, come quella che sta attraversando il nostro Paese e la nostra città – conclude – certe spese potevano essere sicuramente evitate anche perchè, da quanto riportato dagli organi di stampa, i miglioramenti apportati all’Aula consiliare non appaiono assolutamente indispensabili per il buon funzionamento del Consiglio comunale». (Rre/Gs/Adnkronos) 22-SET-10 18:06 NNN

SCRITTA ANTISEMITA, BARBERA (FDS): «CENTRODESTRA SIA COERENTE»

25 settembre 2010 Lascia un commento

(OMNIROMA) Roma, 17 set – «Non bastano le dichiarazioni di condanna contro gesti ignobili come quelli che hanno coinvolto il Liceo Mameli a Roma con le scritte antisemite, quando, poi, alcuni partiti di centrodestra continuano a tollerare, al proprio interno, dirigenti locali che si permettono di pubblicare su internet proprie foto che li ritraggono mentre fanno il saluto romano dinanzi ad un luogo sacro per la memoria della nostra città, come il museo di via Tasso, tragico simbolo degli orrori del nazifascismo. Infatti, ancora aspettiamo di sapere quali sono stati i provvedimenti o le iniziative che l’organizzazione giovanile del Pdl, denominata Giovane Italia, ha assunto nei confronti del proprio dirigente locale, il cui gesto non è stato meno grave e meno ignobile da quello che molti esponenti di centrodestra stanno in queste ore giustamente condannando. D’altronde, non c’è molto da aspettarsi da chi continua con le proprie politiche nazionali e locali e con sconcertanti dichiarazioni, anche da parte di autorevoli esponenti istituzionali, ad accanirsi contro alcune minoranze, come i rom, gli immigrati, i soggetti più emarginati, ignorando i più elementari diritti dell’uomo, in nome della sicurezza».

È quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio. red 171724 set 10

ROMA CAPITALE, BARBERA (FDS): «ENNESIMO BLUFF GOVERNO»

25 settembre 2010 Lascia un commento

(OMNIROMA) Roma, 17 set – «L’enfasi espressa da più parti sull’approvazione da parte del governo Berlusconi del primo decreto su Roma Capitale ci appare del tutto fuori luogo in quanto tale riforma istituzionale nasce già morta non prevedendo un rafforzamento del decentramento amministrativo all’interno della città che possa garantire un’effettiva partecipazione dei cittadini alla ‘cosa pubblicà. Anzi, al contrario, ad un rafforzamento dei poteri del Comune di Roma corrisponde una mortificazione di quelle istanze di decentramento e di partecipazione democratica che da oltre trent’anni vengono rappresentante, anche con tutti i loro limiti, dai municipi romani. Non è un caso che la decisione di ridurre i municipi, motivata per semplici ragioni di cassa, sia stata decisa dall’alto, senza un reale dibattito che coinvolgesse l’intera città e le stesse comunità territoriali che la compongono, vere e proprie città nella città».

È quanto dichiara, in una nota, Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente del Prc-Federazione della Sinistra.

«Da queste premesse – continua Barbera – c’è poco da sperare che tale riforma possa garantire una effettiva dilatazione delle forme di autogoverno e di partecipazione democratica di quelle singole comunità territoriali che sono oggi rappresentate dai municipi romani. Senza considerare, peraltro, che la nostra città si estende ormai ben più in là dei confini amministrativi che delimitano il territorio del Comune di Roma e che, pertanto, tale realtà complessa avrebbe richiesto ben altre riforme rispetto ai quella che il Governo sta varando oggi con tanta enfasi, come quella prevista con l’istituzione dell’Area Metropolitana. Insomma, quello che si profila è l’ennesimo bluff del governo, frutto di una mediazione malriuscita tra interessi diversi e contrastanti rappresentati all’interno della coalizione che governa il Paese, che rischia di accentrare pericolosamente alcuni poteri nelle mani di un super sindaco e di una super giunta al servizio dei poteri forti della città». red 171635 set 10

VIA TASSO, BARBERA (FDS): ASSORDANTE SILENZIO VERTICI GIOVANE ITALIA

25 settembre 2010 Lascia un commento

(OMNIROMA) Roma, 15 set – «Sconcerta la risposta della responsabile laziale del movimento giovanile del Pdl in merito alle accuse riguardanti le foto diffuse via internet sul saluto romano dinanzi al Museo di via Tasso di un dirigente del suo movimento politico. Così come preoccupa il silenzio assordante dei vertici del suddetto movimento giovanile e dello stesso Pdl. Non basta condannare tale gesto come un semplice atto di idiozia, anche perché l’autore dell’infame e vergognoso gesto, che offende la coscienza civile e democratica dei cittadini italiani, non sarebbe, secondo quanto dichiarato dal giornalista che ha denunciato alla stampa il fatto, né uno sconosciuto, né un semplice militante, ma addirittura un dirigente provinciale del suddetto movimento giovanile. Tutto ciò la dice lunga sui valori a cui si ispirano alcuni esponenti di tale movimento».

È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra e Presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. red 151853 set 10

MUNICIPI, BARBERA (PRC): «CONVOCARE CONFERENZA METROPOLITANA»

4 settembre 2010 Lascia un commento

 (OMNIROMA) Roma, 01 set – «L’accorpamento e la riduzione dei municipi rappresenta un’operazione che ha come unico scopo quello di fare cassa e che non ha nulla a che fare con la necessità di rendere più efficace ed efficiente l’azione amministrativa del Comune di Roma. Non è, un caso che tale decisione venga calata dall’alto, senza un preventivo dibattito nella città e senza una consultazione degli stessi municipi e cittadini interessati. Tale operazione, infatti, è assolutamente coerente con quel processo che vede un complessivo svuotamento del sistema di decentramento non solo nella città di Roma, ma anche a livello nazionale. Il decentramento viene interpretato dal centrodestra solamente come un escamotage per ridurre la spesa pubblica e non come uno strumento indispensabile per dilatare le forme di autogoverno e di partecipazione dei cittadini».

 È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente del Prc-Federazione della Sinistra.

«Peraltro – continua Barbera – la riforma di Roma Capitale senza l’istituzione dell’Area Metropolitana prevista dalla legge n.142/90 e il contestuale riconoscimento dell’autonomia di bilancio e amministrativa ai municipi romani rischia di tradursi in semplice operazione di accentramento di poteri con tutte le logiche conseguenze per gli interessi dei cittadini. La verità è che molti problemi che affliggono la nostra città non possono essere affrontati efficacemente senza il coinvolgimento di tutti quei comuni limitrofi che, per motivi di carattere economico, sociale e urbanistico, sono ormai strettamente legati alla Capitale. Per questi motivi c’è l’esigenza di istituire un livello di governo, che assorba le funzioni della Provincia e parte delle funzioni di interesse sovracomunale proprie dei singoli Comuni che faranno parte all’area metropolitana, per occuparsi dei cosiddetti problemi di area vasta, garantendo e ampliando, però, nel contempo, quelle forme di autogoverno delle singole comunità locali per tutto ciò cha attiene al resto».

«Per questi motivi – conclude Barbera – credo che sia importante la proposta lanciata nei giorni scorsi di convocare al più presto una conferenza metropolitana con tutti i soggetti che dovrebbero essere coinvolti nel processo di istituzione dell’Area metropolitana, quali la Provincia e il Comune di Roma, i municipi romani e i comuni della provincia, per iniziare a discutere seriamente di tutto ciò». red 011812 set 10

TOR BELLA MONACA, BARBERA (PRC): PARADOSSALE DIBATTITO SU PROVOCAZIONE

4 settembre 2010 Lascia un commento

 (OMNIROMA) Roma, 24 ago – «È veramente paradossale che il dibattito politico romano si stia sviluppando intorno all’ennesima proposta provocatoria del sindaco Alemanno, questa volta riguardante l’abbattimento di Tor Bella Monaca, ignorando problemi più seri per la nostra città. D’altronde, sarebbe un può difficile che una giunta come quella attuale che in otto mesi non è stata neanche in grado di pubblicare un semplice bando per le graduatorie delle assegnazioni delle case popolari, sia oggettivamente capace di realizzare un progetto di tale portata. La verità è che il sindaco Alemanno tenta di conquistare le prime pagine dei quotidiani, distogliendo l’attenzione dell’opinione pubblica dai reali problemi della città di Roma e dalle gravi responsabilità della sua giunta. Basti pensare al problema dell’emergenza abitativa, dove, grazie anche ad un assessore ormai latitante, in quanto troppo occupato a svolgere il proprio incarico di parlamentare europeo, la città rischia nei prossimi mesi a dover assistere impotente all’ennesima ondata di sfratti i cui effetti sociali dovranno essere affrontati, come sempre, dai Municipi senza i necessari strumenti e con minori risorse finanziarie».

È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio. red 242215 ago 10