Home > Uncategorized > VERDE PUBBLICO, TROPPO DEGRADO NELLA CITTA’

VERDE PUBBLICO, TROPPO DEGRADO NELLA CITTA’

Evidentemente il Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma dovrebbe farsi un giro per la città per rendersi conto del degrado in cui versano le aree verdi della nostra Capitale.

Sono disponibile ad invitarlo, insieme a tutta la Commissione, nel nostro Municipio per fargli verificare lo stato di incuria in cui versano, nonostante l’impegno del nostro Assessore municipale, le poche aree verdi a disposizione dei nostri residenti.

 Basterebbe iniziare dai giardini di Viale Ammiragli, nel tratto tra via Anastasio II e via Angelo Emo, proseguire per le aree verdi della fermata Metro di Cipro-Musei Vaticani, attraversate quotidianamente da innumerevoli turisti, fino ad arrivare ai giardini delle zone più centrali come piazza Mazzini e vie limitrofe, per rendersi conto dell’attenzione che questa amministrazione rivolge al verde pubblico della nostra città e dell’immagine che diamo ai nostri turisti. E per fortuna siamo nella parte centrale della città.

 Forse sarebbe ora che l’Amministrazione centrale si decidesse, una volta per tutte, di affidare direttamente ai municipi le competenze sul verde pubblico mantenute, inopinatamente, a livello centrale tramite l’Ufficio Giardini.

Devolvendo, ovviamente, non solo le incombenze, ma anche il personale e le risorse assegnate finora a tale ufficio

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: