Archive

Archive for ottobre 2010

BUONO CASA, BARBERA (PRC-FEDERAZIONE SINISTRA): “IL COMUNE ANTICIPI I FONDI DA EROGARE”

29 ottobre 2010 Lascia un commento

“Chiediamo alla Giunta Alemanno di assumersi le proprie responsabilità fino in fondo, anticipando subito i fondi necessari al’erogazione del buono casa. Non si può negare, infatti, che in tutta la vicenda ci siano anche pesanti responsabilità dell’amministrazione comunale legate  ai macroscopici  errori commessi  nell’emanazione del bando pubblico precedente, quello riferito al 2007, che ha determinato di conseguenza ulteriori ritardi nell’erogazione dei suddetti contributi.  Sono oltre 10 mila i nuclei familiari che, nella nostra città, attendono l’erogazione del suddetto contributo che, peraltro, si riferisce all’anno 2008. Insomma, una vera e propria iattura per gli aventi diritto, che rischia di alimentare ulteriormente la situazione di disagio sociale ed economico delle famiglie coinvolte. Pertanto, ancora una volta,  ribadiamo fermamente che la nostra città non può permettersi il lusso di avere un Assessore alle politiche abitative a mezzo servizio, a causa dei suoi gravosi impegni di parlamentare europeo“.

E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra  e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

 

 

ACEA, BARBERA (PRC): «CAMPAGNA PER AUTORIDUZIONE BOLLETTE»

29 ottobre 2010 Lascia un commento

(OMNIROMA) Roma, 27 ott – «Aumenti delle tariffe dell’acqua e licenziamenti dei lavoratori, come quelli annunciati da parte dell’Acea, in un periodo di pesante crisi come quello che stiamo attraversando, sarebbero assolutamente inaccettabili. Tutto ciò conferma la bontà dei quesiti referendari sui quali sono stati raccolte oltre un milione di firme solo alcuni mesi fa. Non c’è dubbio, infatti, che l’acqua è un bene comune da tutelare e non una merce, così come garantito da numerose risoluzioni del Parlamento europeo e dalle convenzioni internazionali sui diritti».

È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, esponente romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

«Credo che in caso di aumenti delle tariffe bisognerebbe dare una risposta forte e immediata, anche tramite una campagna di massa per l’autoriduzione delle bollette, come già sperimentato in altre zone d’Italia – continua – Il silenzio assordante del Comune di Roma, che controlla ancora per poco la maggioranza del pacchetto azionario dell’Acea, dimostra inequivocabilmente come la giunta Alemanno sia ‘amicà delle lobby economiche e nemica dei cittadini romani»

TRIONFALE,BARBERA(PRC):«30 FAMIGLIE EX AGENTI A RISCHIO SFRATTO»

29 ottobre 2010 Lascia un commento

(OMNIROMA) Roma, 27 ott – «Dopo la sentenza del Consiglio di Stato, siamo fortemente preoccupati per le sorti di una trentina di famiglie di ex poliziotti in pensione e dei loro familiari che vivono nello stabile demaniale di via Trionfale, nel XVII Municipio. Da anni, queste persone, tra cui molti anziani, vivono nel terrore di essere sfrattate dal Ministero degli Interni. Un vera e propria beffa per chi ha dedicato la propria vita a servire lo Stato. Si tratta di nuclei familiari a basso reddito che non hanno la possibilità di reperire alloggi alternativi sul libero mercato, a causa degli elevati canoni di locazione». È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

«Un problema – continua Barbera – che avevamo affrontato già nella scorsa consiliatura, con l’approvazione in Consiglio di due atti, nei quali si sollecitavano tutte le istituzioni competenti a trovare, al più presto, una soluzione adeguata e definitiva per le suddette famiglie. Oggi, a seguito della sentenza del Consiglio di Stato, che rigetta il ricorso presentato dagli interessati per bloccare i provvedimenti di rilascio degli alloggi demaniali, il pericolo dello sfratto ritorna ad essere attuale. A questo punto, chiediamo con forza che intervengano le autorità competenti, a partire dal prefetto Pecoraro, per trovare una soluzione che tuteli la dignità di queste persone e il loro diritto a poter avere un tetto sopra la loro testa».

CASERME, BARBERA (PRC-FEDERAZIONE SINISTRA): “FERMARE LA SPECULAZIONE EDILIZIA”

29 ottobre 2010 Lascia un commento

 Al di là delle repliche dei consiglieri del Pdl, la verità è che  l’operazione prevista per la dismissione e la valorizzazione delle caserme è stata finora concepita solamente in termini speculativi. Per fare cassa si decide non solo di alienare una parte importante del patrimonio edilizio pubblico, ma si rischia anche di scaricare altro cemento in zone della città già fortemente edificate e congestionate, sollecitando ancora una volta gli appetiti famelici della rendita fondiaria che già tanti danni hanno arrecato alla nostra città”.

E´ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio .

“La dismissione di tale strutture – continua Barbera – dovrebbe essere utilizzata come una opportunità unica per risolvere i gravi problemi che affiggono la nostra città, a partire dall´emergenza abitativa, al recupero degli standard urbanistici (verde, spazi e servizi pubblici, ecc.), alla riqualificazione di quelle parti della città già consolidate da un punto di vista urbanistico. D’altronde molte di queste strutture, come quelle presenti nel nostro territorio, sorgono in zone centrali o semicentrali della città. Per questi motivi, credo che sia necessario ed urgente  che si apra un vero processo di partecipazione, come peraltro previsto dalla delibera del Consiglio comunale n. 57/2006 sulle trasformazioni urbanistiche, affinché i cittadini possano decidere, insieme all´amministrazione comunale e a quelle municipali, il migliore utilizzo di tali importanti strutture”.

 

 

MUNICIPIO XVII, IL PDL SI CONCENTRI SUI PROBLEMI DELLA GENTE

20 ottobre 2010 Lascia un commento

“Dispiace che il presidente del gruppo del PDL del nostro Municipio continui ad inventarsi casi politici inesistenti. La revisione del Piano regolatore sociale è stata, dopo un’ampia discussione, approvata all’unanimità senza grandi difficoltà, con il voto di astensione dell’IDV e l’assenza dei consiglieri del PDL che hanno deciso di abbandonare l’aula per protestare contro la decisione di espulsione del loro capogruppo”.

“L’unica vera anomalia che si è registrata nella discussione del Piano regolatore sociale semmai è rappresentata proprio dal maldestro tentativo di ostruzionismo perpetrato dal PDL nei confronti di un atto finalizzato comunque  ad ampliare e migliorare l’offerta dei servizi sociali alla cittadinanza, nonostante la carenza di risorse umane e finanziarie attribuite al Municipio. Invece di presentare mozioni che chiedono impropriamente e inutilmente la sfiducia dell’Assessore ai servizi sociali, il PDl farebbe meglio a concentrarsi sui problemi dei cittadini causati anche dalle vessatorie politiche del Governo Berlusconi e della Giunta Alemanno”.

ROMA: BARBERA, PALESTRA NELLA SCUOLA VICO NEL MUNICIPIO XVII APRIRÀ DOPO COLLAUDO

20 ottobre 2010 Lascia un commento

Roma, 18 ott. – (Adnkronos) – «Il Consigliere comunale Cochi dovrebbe informarsi meglio prima di dichiarare su situazioni che evidentemente non conosce molto bene o conosce solo tramite le strumentali dichiarazioni stampa di alcuni esponenti locali del suo partito. In caso contrario saprebbe che i lavori della palestra della Scuola Vico sono terminati e che l’apertura agli studenti dipende solamente dai necessari collaudi che dovranno essere espletati al più presto dal Genio Civile».

Lo afferma Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio.

«Forse il consigliere Cochi – prosegue Barbera – si sarebbe dovuto porre il problema della pratica sportiva nel nostro Municipio durante l’approvazione del bilancio comunale, visto che anche lui – conclude Barbera – porta la responsabilità della decurtazione dei fondi sullo sport per il nostro Municipio decisa dalla sua coalizione». (Gsc/Pn/Adnkronos)

SCUOLA VICO, BARBERA (PRC): «CONSIGLIERI PDL MESSI IN FUGA»

20 ottobre 2010 Lascia un commento

(OMNIROMA) Roma, 18 ott – «È grave quanto successo pochi minuti fa all’interno della scuola Vico di piazzale degli Eroi, dove alcuni consiglieri del Pdl del Municipio Roma XVII, ‘armatì di uno striscione di plastica, hanno provato inopinatamente ad entrare, con un ‘atto di forzà, negli spazi della suddetta scuola per protestare contro la mancata riapertura della palestra, chiusa dopo i lavori di rifacimento del solaio in attesa del collaudo da parte del Municipio Roma XVII. Una protesta che, nonostante tutto, non ha trovato l’accoglienza sperata, visto che i malcapitati consiglieri del Pdl, in maniera anche molto imbarazzante e divertente, sono stati letteralmente messi in fuga dagli stessi genitori e dagli insegnanti che, inviperiti, hanno iniziato a contestargli le scelte riguardanti i recenti aumenti delle tariffe delle mense scolastiche e i pesanti tagli alla scuola operati dal loro schieramento politico. Ad ogni modo, i dirigenti scolastici hanno immediatamente chiamato le forze dell’ordine per denunciare il comportamento dei suddetti consiglieri».

È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, esponente del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio. red 181815 ott 10