Home > Uncategorized > XVII MUNICIPIO: BARBERA, SU DEPOSITO VITTORIA L’ASSESSORE DA’ BUCA

XVII MUNICIPIO: BARBERA, SU DEPOSITO VITTORIA L’ASSESSORE DA’ BUCA

(AGENPARL) – Roma, 14 mar – “L’unica novità emersa dall’affollata assemblea pubblica organizzata ieri sera al Centro Anziani di Via Sabotino, è l’ennesima  ‘buca’ data dall’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Marco Corsini, ai cittadini che attendono da mesi di conoscere quale sarà il futuro dell’ex Deposito Atac di Piazza Bainsizza. Rammentiamo che il Municipio è stato costretto a sostituirsi al Campidoglio per l’attivazione di un percorso di progettazione partecipata che viene espressamente previsto da una delibera comunale del 2006 che continua ad essere ignobilmente calpestata dal Campidoglio. L’appuntamento, che era stato concordato con l’Assessore da svariate settimane, doveva servire proprio per sollecitare l’Assessore ad esprimersi sulle proposte progettuali elaborate dal Laboratorio di partecipazione istituito dal Municipio Roma XVII con le associazioni, i comitati del nostro territorio e alcuni professori universitari che si occupano di urbanistica. La verità è che su tale deposito, come su altre strutture Atac dismesse, si sta giocando una partita sporca da parte della Giunta Alemanno, la cui intenzione è solamente quella di ‘fare cassa’ per risolvere i problemi finanziari dell’Atac, ulteriormente aggravati dopo la vicenda di ‘parentopoli’.

È quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

“Tale assenza – continua Barbera – appare pertanto motivata solamente dall’intenzione di sottrarsi al confronto con la cittadinanza che chiede con forza di bloccare tentativi speculativi sull’ex struttura dell’Atac per destinarla a servizi pubblici e alla riqualificazione del territorio circostante. Allarmanti sono, infatti, anche le notizie diffuse in questi giorni dalla stampa sulla proposta avanzata dalle imprese di costruzione che si sono aggiudicate i lavori della Metro C nella gara del febbraio 2006 di scambiare le caserme e i depositi Atac dismessi in cambio del completamento dei lavori dal Colosseo alla Farnesina. A testimonianza del fatto che tali strutture e aree pubbliche, situate nel pieno centro della città, fanno gola a molti. Dopo le annunciate privatizzazioni delle aziende comunali, Alemanno si appresta a sacrificare una parte del patrimonio pubblico di questa città, realizzato con le tasse e i sacrifici di tanti cittadini romani, alla potente lobby del mattone”.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: