Home > Uncategorized > METRO B1: BARBERA(PRC-FDS), CRITICARE ALEMANNO E’ COME SPARARE SU CROCE ROSSA”

METRO B1: BARBERA(PRC-FDS), CRITICARE ALEMANNO E’ COME SPARARE SU CROCE ROSSA”

(AGENPARL) – Roma, 22 giu – “Ormai criticare il sindaco Alemanno è come sparare sulla Croce Rossa. Pensavamo di aver visto già tutto durante le nevicate che avevano bloccato la città a causa dell’imperizia dell’Amministrazione comunale ad affrontare l’evento previsto da giorni, ma ci sbagliavamo. Quanto sta accadendo in questi giorni con il servizio della Metro B1 è di gran lunga più imbarazzante. Dopo i disservizi creati dal mancato acquisto dei nuovi treni e dalla carenza dei macchinisti, l’intonaco che si stacca dal soffitto di una delle stazioni appena inaugurate, oggi registriamo anche l’intervento dei vigili del fuoco per liberare 12 persone, di cui due cardiopatiche, rimaste chiuse nell’ascensore di una delle nuove stazione, quella di via Libia. Apprendiamo che, oltre al guasto che ha bloccato il funzionamento dell’ascensore, si sia registrato anche il mancato funzionamento del dispositivo di emergenza per l’apertura dell’ascensore. Cose dell’altro mondo! Siamo veramente sconcertati da quanto sta avvenendo e ci chiediamo, con grande preoccupazione, cosa altro dobbiamo aspettarci dalla nuova linea metro. E’ evidente che tutti questi problemi non possono essere casuali. C’è un problema di fondo che, a questo punto, non riguarda neanche la fretta con la quale è stata aperta la suddetta linea di Metro. Gli inconvenienti che si stanno verificando segnalano problemi ben più gravi su cui dovrebbe intervenire la Procura della Repubblica e la Corte dei Conti per verificare le responsabilità di questo disastro. I cittadini hanno il diritto di sapere, al più presto, come sono stati spesi i loro soldi e il motivo di tutti questi inconvenienti”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

Annunci
  1. renzo scorzoni
    22 giugno 2012 alle 15:16

    Lo sto dicendo da molto tempo che deve intervenire il tribumnale di Roma per sollevare dalle responsabilità un sindaco incapace di amministrare il bene comune. Continua la maratona ilò consigliocomunale per vendere l’ACEA ai privati ma circa un mese fà il tribunale di Roma aveva riconsegnato ai romani la proprietà della centrale del latte di Roma, annullando la vendita precedente; il giorno dell’assemblea degli azionisti, l’incapace, è andato invece ad un congresso sindacale comandando a due suoi portaborse di rappresentare i cittadini romani in quell’assemblea. I due sono andati all’assemblea con tale ritardo da permettere agli azionisti privati di fare quello che cazzo gli pare di un patrimonio dei cittadini romani.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: