Archive

Archive for gennaio 2013

MEMORIA, BARBERA-GIZZIO: “ROMA CAPITALE DIMENTICA MASSIMO GIZZIO”

31 gennaio 2013 Lascia un commento

Massimo Gizzio“L’Amministrazione Alemanno dimentica di ricordare l’anniversario della morte di Massimo Gizzio, giovane studente universitario  colpito a morte, nel rione  Prati, da una squadraccia fascista il 29 gennaio del 1944, mentre volantinava dinanzi alle scuole del rione. Lo studente, ricoverato all’Ospedale Santo Spirito, spirò il 1 febbraio, tre giorni dopo l’agguato fascista”. Lo affermano Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII e Maria Luisa Gizzio, sorella del giovane martire. “A differenza di altri anni – continuano – nei quali l’Ufficio del  cerimoniale del Comune di Roma, alla presenza di un rappresentante della Giunta Leggi tutto…

LUNA PARK: BARBERA- PEDRAZZINI, ATTIVITA’ ABUSIVA QUALCUNO PAGHI

31 gennaio 2013 Lascia un commento

luna park(AGENPARL) – Roma, 31 gen – “Clamoroso, alla fine, avevamo ragione. L’anteprima del nuovo progetto del Luna Park, organizzato in Via De Coubertin, nell’area antistante l’Auditorium “Parco della Musica”, è proprio abusiva. Lo ha dovuto riconoscere formalmente anche il Municipio II, a seguito degli esposti dei cittadini e delle associazioni di categoria”. Lo affermano Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds, e Saverio Pedrazzini, rappresentante dei 160 operatori del vecchio Luna Park dell’Eur, oggi disoccupati a seguito della chiusura dal 2008 del parco divertimenti. “La società che lo gestisce ancora oggi per conto della Luneur Park – continuano i due rappresentanti – non ha mai avuto le autorizzazioni necessarie per poter svolgere tale attività, che godeva, incredibilmente, anche del patrocinio di Roma Capitale. Un colpo pesantissimo sia per l’immagine del nuovo Luna Leggi tutto…

CASA: BARBERA(PRC-FDS), BASTA GIOCARE CON LA DISPERAZIONE DELLE PERSONE

31 gennaio 2013 Lascia un commento

Diritto all'abitare(AGENPARL) – Roma, 30 gen – “Invece di fare demagogia a buon mercato sul problema casa, il consigliere capitolino Santori farebbe meglio a spiegare ai cittadini romani per quale motivo la maggioranza di cui ha fatto parte per cinque anni, anche con incarichi di responsabilità, non abbia fatto nulla sul problema casa, nonostante la promessa fatta in campagna elettorale di rendere disponibili, nell’arco della consiliatura, 25 mila alloggi per le famiglie in difficoltà. Santori, come è sua abitudine, invece di fare mea culpa sulle gravi responsabilità dell’Amministrazione che ha sostenuto e di cui ha fatto parte integrante, continua ad aizzare gli animi delle Leggi tutto…

MEMORIA: BARBERA(PRC-FDS), ALEMANNO DIMENTICA ROM E SINTI

29 gennaio 2013 3 commenti

campi rom(AGENPARL) – Roma, 28 gen – “Non ci meraviglia il fatto che la Giunta Alemanno si sia dimenticata, nelle sue celebrazioni della Giornata della Memoria, di altre categorie di persone che furono duramente colpite dall’Olocausto, tra cui proprio i popoli dei Sinti e dei Rom, che continuano ad essere oggetto, in varie parti del mondo, di discriminazioni razziali e persecuzioni. Si stima, dai pochi documenti ritrovati, che solo la Germania nazista sterminò oltre 500 mila persone appartenenti a tali etnie. Forse sarebbe stato molto imbarazzante ricordare anche questa tremenda pagina della nostra storia, da parte di chi continua ad alimentare politiche di discriminazione nei confronti di tali popoli, relegati all’interno di campi malsani ai margini della città e privati dei diritti più elementari. Leggi tutto…

ROMA: LA MORTE DEI DUE SENZA FISSA DIMORA NON E’ UNA TRAGICA FATALITA’

29 gennaio 2013 Lascia un commento

Ricoberi di fortunaRoma, 28 gen 2013 – Quanto accaduto nel sottopasso pedonale di Corso Italia, con la morte di due senza fissa dimora, a causa dell’incendio divampato, durante la notte, all’interno del loro bivacco,  chiama in causa le nostre istituzioni pubbliche. Condividiamo, infatti, le dichiarazioni di quanti  hanno evidenziato che tale tragedia non possa essere ascritta alla tragica fatalità, ma sia il frutto dell’imbarbarimento della nostra società che produce, sempre di più,  disagio sociale. Il problema non è solo la crisi economica in sé per sé, ma anche quelle politiche locali e nazionali che, invece di contrastare gli effetti negativi di tale crisi, la alimentano drammaticamente, Leggi tutto…

MEMORIA, DICHIARAZIONI APOLOGETICHE INCITANO ALLA VIOLENZA

28 gennaio 2013 Lascia un commento

Berlusconi e saluti romaniRoma, 28 gen 2013 – “Le provocazioni fasciste avvenute ieri a Roma, nella giornata della memoria, con scritte  e affissioni di cartelli e striscioni antisemiti in vari luoghi della città, dimostra quanto sia importante continuare a tenere alta la guardia contro i rigurgiti nazifascisti che sempre di più, negli ultimi tempi, ritornano a fare notizia, con tutto il loro carico di odio e di violenza, anche grazie al clima che si respira nel Paese e in città. Le dichiarazioni apologetiche sul fascismo, come quelle pronunciate da Berlusconi, rappresentano non solo un grave falso storico che tenta di riabilitare una ideologia che ha prodotto solo violenza, morte, leggi razziali e  guerra, ma rappresentano anche un vero e proprio incitamento a tutti quei gruppuscoli violenti e xenofobi che fanno riferimento a tale ideologia. Gruppuscoli che continuano a rendersi protagonisti non solo delle provocazioni antisemite, come quelle accadute tra ieri e oggi a Roma, ma anche di fatti di violenza ben più gravi, come quelli contestati nell’inchiesta di Napoli o accaduti in altre parti d’Italia”.

INCHIESTA BUS, BARBERA (PRC-FDS): «DIMISSIONI ALEMANNO ATTO DOVUTO»

26 gennaio 2013 Lascia un commento

Dimissioni Alemanno(OMNIROMA) Roma, 26 GEN – «Dopo parentopoli, fascistopoli, cementificazioni e sprechi, adesso anche i sospetti di corruzione. L’indagine giudiziaria in corso, quella riguardante la presunta maxi-tangente di 600 mila euro pagata sui 45 filobus della Breda Menarini, azienda del gruppo di Finmeccanica, rappresenta una vera e propria »mazzata« per il sindaco di Roma, non solo perché il suo ex mandatario elettorale, Riccardo Mancini, è stato costretto a dimettersi dalla guida di Eur spa, ma anche perché l’imprenditore D’Incà Levis, altro personaggio coinvolto nella suddetta inchiesta, avrebbe chiamato in causa la segreteria di Alemanno, come destinataria della presunta tangente, secondo quanto Leggi tutto…