Home > Uncategorized > ROMA: BARBERA(PRC-FDS) SU BUONO CASA, ALL’ASCIUTTO I CITTADINI SENZA CONTO CORRENTE

ROMA: BARBERA(PRC-FDS) SU BUONO CASA, ALL’ASCIUTTO I CITTADINI SENZA CONTO CORRENTE

AffittasiRoma, 11 gen – “Come al solito l’Amministrazione Alemanno una ne pensa e cento ne fa per complicare la vita ai romani, soprattutto se questi si trovano in una situazione di disagio sociale. Tale situazione sta diventando imbarazzante. L’ultima grande pensata, che sta creando notevoli problemi a una parte dell’utenza, è stata quella di imporre il conto corrente o la carta di credito prepagata per poter ricevere il contributo all’affitto, denominato anche ‘buono casa’”. Lo afferma Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.
“Non solo i cittadini per attendere l’erogazione di tale contributo, che si riferisce all’anno 2010, hanno dovuto aspettare ben due anni – continua Barbera -, ma ora molti di loro rischiano anche di non poterlo ricevere, non avendo un conto corrente. D’altronde, visti i costi sempre più proibitivi per l’apertura e il mantenimento di un conto corrente o di strumenti simili, non tutti coloro che  potrebbero beneficiare del buono casa sono disponibili ad attivarne uno, solo per introitare tale contributo. Forse l’Amministrazione Alemanno dimentica che i beneficiari di tale contributo sono persone che hanno un reddito basso e che le cifre erogate sono molto modeste. Forse  l’Amministrazione comunale farebbe bene a rivedere tale assurda richiesta”.

Articoli correlati:

IL MANIFESTO – Buono casa

Annunci
  1. liliana
    18 gennaio 2013 alle 10:28

    quando leggo queste cose qualcosa dentro di me esplode come una bomba.Troppo menefreghismo da parte di tutti per ciò che riguarda il probleme delle case e degli affitti. Sembra che in italia l’unico problema collegato alla casa, bene di assoluta necessità, sia soltanto l’imu o il mututo, che sono sì, problemi grandi. Poi c’è quella fetta d’Italia che nessuno vuole vedere, perchè non ha voce, non ha la forza economica di accedere ad un mutuo e che quindi non conta nuylla perchè non fa muovere l’economia.Quella fetta d’italia va punita! Con affitti sempre più alti ed inverosimili e con questi cavilli del conto corrente o similari che rendono il debole sempre più debole, sempre più disperato ed inascoltato.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: