Home > LAVORO, QUESTIONI NAZIONALI, WELFARE > AUMENTANO I SUICIDI A CAUSA DELLA CRISI. BARBERA (PRC): “NOI LI CONSIDERIAMO SUICIDI DI STATO”

AUMENTANO I SUICIDI A CAUSA DELLA CRISI. BARBERA (PRC): “NOI LI CONSIDERIAMO SUICIDI DI STATO”

Chiuso per fallimentoRoma, 30 apr 2013 – Record di suicidi a causa della crisi. Negli ultimi quattro anni aumentano “del 20-30%” i suicidi dovuti alla crisi economica, mentre “restano piccoli i numeri totali dei suicidi in Paesi come il nostro”. Lo afferma Walter Ricciardi, direttore dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, durante la presentazione del rapporto Osservasalute 2012.  Per di più, gli italiani si fanno sempre più aiutare dagli antidepressivi e continua ad aumentare il rischio suicidi. Sui numeri allarmanti e drammatici allo stesso tempo messi in luce dal dossier Osservasalute 2012 interviene Giovanni Barbera, candidato del Prc al Consiglio comunale con la lista Sinistra per Roma e candidato  presidente del nuovo Municipio I con la coalizione che sostiene  Sandro Medici a sindaco di Roma.

“E’ vero che in Italia i numeri totali dei suicidi sono inferiori a quelli di altri paesi, ma è anche vero che sono aumentati in maniera spropositata  quelli motivati da ragioni economiche. Inoltre, va anche considerato che  due terzi dei suicidi registrati in Italia non sono attribuiti a motivazioni specifiche. Probabilmente, molti di questi in realtà nascondono  proprio  ragioni di natura economica. Siamo molto preoccupati di questo fenomeno che manifesta un profondo disagio sociale nel paese prodotto non solo dalla crisi economica,  ma anche da quelle politiche di austerity che alimentano la sofferenza di tante famiglie nel nostro Paese”.

suicidi economici“Noi li consideriamo suicidi di stato in quanto è inaccettabile che in un Paese civile e sviluppato economicamente, come il nostro – afferma lapidario Barbera -, una larga parte della popolazione non solo venga lasciata sola dinanzi alla crisi economica, ma venga ulteriormente penalizzata con i tagli al welfare e l’aumento dell’imposizione fiscale, come è avvenuto in questi anni con i governi di Berlusconi e Monti.  Economisti di fama internazionale, come Paul Krugman, premio Nobel per l’economia, da anni accusano l’Europa di suicidio economico per le sue politiche di austerity che alimentano la crisi e la disoccupazione”.

Annunci
  1. 1 maggio 2013 alle 06:32

    Questa crisi,ci mette ogni giorno in ginocchio.
    Il Cittadino e esasperato e messo alle corde ,le Istituzioni pensano ad altro ,ma non guardano alle vere loro responsabilita.
    Questa giornata del 1 Maggio ,la dedico a tutti i disocupati ,i delusi,insomma a tutti gli emarginati che poveretti fanno fatica a tirare avanti se stessi e la loro Famiglia.
    Buon 1 Maggio
    Eugenio Bertone
    novara.mia@hotmail.it

    Novara 1 Maggio 2013

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: