Home > CULTURA, ROMA CAPITALE E MUNICIPI, WELFARE > ROMA, SGOMBERATO IL CENTRO SOCIALE “COMMUNIA”

ROMA, SGOMBERATO IL CENTRO SOCIALE “COMMUNIA”

Roma, 17 agosto 2013 –communiaSgomberati dagli agenti della Digos e del commissariato San Lorenzo i locali delle ex Fonderie Bastianelli, in via dei Sabelli, nel cuore del quartiere di San Lorenzo, Tali locali, che erano stati occupati da studenti e precari lo scorso 24 aprile, ospitavano il  centro sociale “Communia“, diventato un punto di riferimento per il quartiere per le sue attività sociali e culturali.

“Lo sgombero – si legge in una nota diramata alla stampa dalla Questura di Roma – è stato eseguito in ottemperanza di una ordinanza di sequestro preventivo emessa dal Tribunale di Roma per concreti rischi di instabilità strutturale”. Motivazione che viene però contestata dagli attivisti del centro che accusano la proprietà di aver utilizzato un pretesto solo per liberare i locali e dare avvio al progetto di ristrutturazione dell’edificio

“Esprimiamo la nostra solidarietà agli attivisti di Communia – dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc – che, questa mattina, hanno subito lo sgombero dei loro locali in via dei Sabelli, La motivazione ufficiale di tale sgombero, giustificato con le precarie condizioni di staticità dello stabile, non convince. Resta, peraltro, il fatto che tali locali abbandonati dalla proprietà, che ospitavano una scuola e una palestra popolare, sportelli di assistenza gratuita, mostre e altre iniziative di carattere sociale  e culturale, erano diventati  un punto di riferimento per il quartiere che sta subendo da tempo un radicale processo di trasformazione urbanistica e sociale che, come in tante altre zone di Roma, viene alimentato da una feroce speculazione edilizia e dall’espulsione dei ceti popolari”.

“Condividiamo l’osservazione  – continua Barbera – secondo la quale anche sulla difesa di questi importanti spazi sociali e culturali auto-organizzati, che sorgono in una città che diventa sempre più invivibile e desertificata, andrà valutato l’operato della Giunta Marino e la sua reale volontà di cambiamento rispetto al passato, tanto declamata in campagna elettorale”.

Nella conferenza stampa convocata in piazza Sanniti dagli attivisti  poche ore dopo l’intervento delle forze dell’ordine, è stata ribadita dai promotori  l’intenzione di non fermarsi di fronte allo sgombero: “il progetto di Communia, che abbiamo costruito in questi mesi con tutto il quartiere di San Lorenzo, non si arresta”. Alla  fine della conferenza stampa, si è svolto  un corteo per le strade del quartiere.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: