Home > ANTIFASCISMO, QUESTIONI NAZIONALI > ROMA: SULLE FOIBE NESSUNA LEZIONE DALLA DESTRA

ROMA: SULLE FOIBE NESSUNA LEZIONE DALLA DESTRA

iniziativa sulle foibeRoma, 17 agosto 2013 – Ancora polemiche a Roma sulla questione foibe. Questa volta  a scatenare le polemiche del centrodestra è stata una dichiarazione del vice sindaco Luigi Nieri al Corriere,  sui viaggi della memoria con le scuole organizzati in passato anche presso le foibe. “Roma è medaglia d’oro della Resistenza, ha subito il fascismo e il nazismo, la deportazione del ghetto. E quella la nostra memoria. Altre città ricorderanno le foibe”, ha affermato  il vicesindaco.

Dichiarazione che ha scatenato le reazioni di diversi esponenti del centrodestra. Sulla questione sono intervenuti anche Storace,  Alemanno e Rampelli.  Una ridda di dichiarazioni  contro Nieri, accusato di rigurgiti filo-titini,  per chiederne le dimissioni e le scuse o per chiedere direttamente al sindaco Marino il ritiro della sua delega da vicesindaco. Non è bastata neanche la replica di Nieri, finalizzata a minimizzare la questione,  a stemperare le polemiche e i toni,

«È emblematico che esponenti del centrodestra continuino ad intervenire in una polemica sterile come quella sulle foibe, dispensando, senza averne i titoli, lezioni sulla ‘memoria‘ ad altri. Continuare a strumentalizzare quanto accaduto nelle foibe è un fatto vergognoso che la dice lunga su chi utilizza tali argomenti per fare bassa polemica politica”, afferma invece Giovanni Barbera, esponente del Prc romano.

“In alcune situazioni  – continua Barbera  – il silenzio sarebbe oro. Quella vicenda, come abbiamo più volte sostenuto e argomentato sulla base di ricerche storiografiche realizzate da studiosi seri e non da militanti di partito, è molto più complessa e contraddittoria di quanto ci vorrebbero far credere alcuni esponenti del centrodestra che, dopo aver militato per tanti anni in organizzazioni che si rivendicavano Mussolini, la Repubblica Sociale di Salò e i loro alleati nazisti, continuano ancora oggi a coltivare rancori politici e uno ‘spirito revanscista’, tanto da farli ancora ‘straparlare’ su tali questioni che andrebbero, invece, affrontate seriamente e con cognizione di causa».

Annunci
  1. Carlo Caponi
    2 settembre 2013 alle 22:53

    Sappiamo bene che la storia delle foibe inizia nel 1922, quando il governo fascista aggredì ogni organizzazione, associazione, comunità religiosa slovena ordinando l’italianizzazione del territorio. I primi a infoibare i riottosi furono proprio loro, poi le atrocità perpetrate dagli italiani e dai tedeschi fomentarono l’odio e ci furono vendette e ritorsioni, ma non come la raccontano loro. A Basovizza, dove si dice siano stati infoibati migliaia di italiani, sono stati trovati resti di uomini e cavalli, non più di una decina, d’altronde era una cavità artificiale abbandonata adibita a discarica. Nella maggior parte delle foibe furono trovati dalle autorità militari solo soldati italiani e tedeschi, con tanto di uniforme. Si aspettavano che dopo i massacri perpetrati dalle camice nere e dalle SS gli slavi dimenticassero e perdonassero? Solo a Krakujevac furono fucilati 7500 tra donne, vecchi, bambini e sacerdoti, tanto che ai tedeschi è ancora vietato soggiornarvi. Gli italiani si vantarono di aver catturato e fucilato decine di migliaia di partigiani slavi e allora farebbero meglio a tacere sulle foibe invece di raccontare balle.

    • giovanni barbera
      3 settembre 2013 alle 18:24

      Purtroppo molti continuano a strumentalizzare la storia delle foibe!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: