Home > AMBIENTE E TERRITORIO, ROMA CAPITALE E MUNICIPI > ROMA: URBANISTICA, BLOCCARE LE COLATE DI CEMENTO VOLUTE DA ALEMANNO

ROMA: URBANISTICA, BLOCCARE LE COLATE DI CEMENTO VOLUTE DA ALEMANNO

imagesRoma, 13 settembre 2013 – «Raccogliamo la segnalazione pervenutaci in queste ore dall’associazione ‘Carteinregola’ per denunciare il tentativo di dare il via libera, da parte delle commissioni consiliari Urbanistica e Patrimonio di Roma Capitale, alla pubblicazione della delibera urbanistica riguardante Casal Giudeo che era stata bloccata, in autotutela, dal segretariato generale e dal direttore del Dipartimento Urbanistica per i dubbi sulla sua legittimità, alla luce di una sentenza del Tar riguardante la materia trattata. Tale delibera, approvata in fretta e furia dall’amministrazione Alemanno poche ore prima della chiusura della consiliatura, riconoscendo nuovi diritti edificatori a diversi soggetti, prevederebbe una nuova colata di cemento in città per oltre un milione di metri cubi al di fuori delle previsioni edificatorie dell’ultimo piano regolatore». Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc.

«Chiediamo – continua Barbera – alla giunta Marino non solo di verificare i profili di legittimità della suddetta delibera che costituirebbe anche un precedente pericoloso in grado di moltiplicare a dismisura le cubature edilizie in città, ma anche di rispettare su questo punto il programma elettorale con il quale il centrosinistra ha vinto le scorse elezioni comunali. Tale programma elettorale, proprio in riferimento alle questioni urbanistiche, era molto chiaro e recitava: ‘Cancellare e ritirare tutti gli atti dell’amministrazione Alemanno che aggravano il consumo di nuovo suolo agricolo. La città deve sapere con assoluta chiarezza che quel modello di sviluppo urbano è definitivamente concluso’. Sarebbe molto grave che tale impegno fosse ora disatteso»

Annunci
  1. francesca
    15 settembre 2013 alle 10:47

    do fiducia al sindaco Alemanno, i comitati e i gruppi che lavorano sul territorio in questo modo aiutano il sindaco a fare ciò che ha promesso in campagna elettorale sulla difesa del suolo.

  2. 15 settembre 2013 alle 17:28

    tentano di rialzare la testa ma non ce la faranno…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: