Archive

Archive for novembre 2013

IMPERIA, PENSIONATO DENUNCIATO PER AVER RUBATO PER FAME

5 novembre 2013 Lascia un commento

Giustizia di classeRoma, 5 nov 2013 – La notizia è emblematica di come si è ridotto il Paese. Ad Imperia è stato denunciato per furto aggravato  un pensionato di 64 anni che aveva rubato rubato mele e noci al supermercato per il modico valore di  4 euro.  Secondo quanto riportato dagli organi di stampa l’anziano avrebbe agito “spinto dalla fame”. Non parliamo di una persona disoccupata o priva di reddito, ma di un pensionato italiano, ridotto alla fame da un Paese che non è più in grado di garantire a una parte della propria popolazione (che cresce ogni giorno di più, come evidenziano diverse indagini statistiche) neanche il minimo necessario per sopravvivere.

Storie di ordinaria follia che rischiano di non fare neanche più notizia.  In un Paese nel quale persone note e stramiliardarie, condannate definitivamente per reati gravissimi, possono continuare a condizionare la vita politica come se nulla fosse, si può rischiare il carcere per avere rubato poche mele e qualche noce, semplicemente per “fame”.  Sarebbe da spendere anche qualche parola  nei confronti della direzione di quel supermercato che per quattro euro non ha esitato a chiamare la polizia per denunciare il pensionato, se il fatto non si commentasse da solo.

DEBITO PUBBLICO, CRESCITA NON CAUSATA DA SPESA PUBBLICA

4 novembre 2013 Lascia un commento

debito pubblicoRoma, 4 nov 2013 – L’Italia pagherà 84 miliardi di euro di interessi passivi per l’anno 2013. Lo ha dichiarato la responsabile del Tesoro per la gestione del debito pubblico, Maria Cannata, nel corso di un intervista radiofonica al GR1 Rai.

Una cifra che, nonostante la riduzione dello spread, rimane ancora molto elevata, e peserà come un macigno sull’economia italiana.

Ben pochi sanno che la crescita del nostro debito pubblico non è stata  determinata dalla spesa statale – come certa vulgata  vorrebbe accreditare nell’opinione pubblica – ma  dagli oneri che lo Stato paga per tale debito. Infatti, la spesa pubblica, al netto degli interessi pagati per il debito,  è sempre stata al di sotto di quella degli altri paese europei e della stessa media dell’Unione Europea. Leggi tutto…

ECONOMIA, LE BANCHE “INCASSANO” E IL PAESE VA IN MALORA!

3 novembre 2013 Lascia un commento

Chiuso causa fallimentoRoma, 4 nov 2013 – “Il Financial Times, riportando alcuni dati  di un rapporto di  una nota agenzia internazionale di rating (Fitch) che dovrebbe essere diffuso domani, ci fa sapere  che, fra il 2011 e il 2012, le 16 maggiori banche europee hanno aumentato la propria esposizione nei confronti dei debiti sovrani del 26%, pari a 550 miliardi di euro, riducendo contemporaneamente  il credito alle imprese del 9%, pari a  440 miliardi di euro. Leggi tutto…

ROMA: CASERMA MEDICI, TRASFORMIAMOLA IN STUDENTATO

3 novembre 2013 1 commento

caserma mediciRoma, 3 nov 2013 – “Sosteniamo con convinzione la petizione popolare on-line lanciata dal Comitato Cittadino per l’Uso Pubblico Delle Caserme per chiedere che la Caserma “Medici” di via Sforza, dietro a via Cavour, venga trasformata in studentato.Tale scelta permetterebbe di sottrarre tale immobile alla speculazione e di contribuire a ridurre la carenza di alloggi per gli studenti fuori-sede. Carenza che rappresenta una palese violazione del diritto allo studio sancito dalla Costituzione. Rammentiamo che tale caserma  fa parte di quelle 15  strutture militari della città che sono state oggetto di dismissione da parte del ministero della Difesa e che verranno interessate da progetti di trasformazione da parte dell’amministrazione comunale, sulla base di un protocollo d’intesa firmato nella scorsa legislatura. Leggi tutto…